Dott. Raffaello Riccio | Foot | Shape | Function | Crampi al Piede: cosa fare?..
1719
post-template-default,single,single-post,postid-1719,single-format-standard,ajax_updown,page_not_loaded,

Crampi al Piede: cosa fare?..

 

Crampi al Piede: cosa fare?..

Posted by Raffaello Riccio in crampi ai piedi, dolore al piede 27 Nov 2017

Tutti abbiamo vissuto l’esperienza di un crampo al piede, ed è una condizione strana.. sembra proprio che il crampo venga fuori dal nulla, ed hai la sensazione che il tuo piede abbia una sua vita propria e che si stia rivoltando contro di te…

Ma quali sono le cause dei crampi ai piedi, e cosa fare quando compaiono?..

Se presti attenzione a ciò che il tuo corpo ti sta dicendo, non è difficile capire come trattare un crampo al piede. Continua a leggere e troverai le informazioni di cui tu e il tuo piede avete bisogno.

Un crampo al piede può avere cause molto diverse.

Può verificarsi quando i muscoli del piede non sono pronti per un’attività fisica improvvisa. Ma talvolta possono anche essere un segnale che ci indica che i nostri muscoli non ricevono abbastanza ossigeno, in quanto il nostro corpo si sta disidratando a causa della sudorazione. Questo è il motivo per cui è così importante bere abbondantemente prima, durante e dopo l’attività fisica.

Talvolta uno squilibrio biomeccanico/muscolare a carico del piede può causare crampi a livello dei muscoli retratti. In questi casi il modo migliore per prevenire i crampi è eseguire degli esercizi di allungamento (stretching).

In presenza di un crampo al piede, il consiglio è di mettere il piede sotto l’acqua corrente, iniziando con acqua fredda e passando poi a quella tiepida. Quindi procedete ad un lento massaggio del piede.

Un’attività fisica molto impegnativa e protratta, come camminare, correre, arrampicarsi o anche rimanere a lungo in piedi, può  creare dolore ai muscoli della volta plantare, che è quella zona costituita da formazioni muscolo-tendinee e legamentose che corrono nella regione inferiore del piede, dal calcagno fino alla parte anteriore del piede stesso. Il miglior rimedio per il dolore dell’arco plantare è associare riposo ed impacchi di ghiaccio, seguiti a distanza di qualche ora da applicazioni di fonti di calore. Anche massaggiare il piede sarà d’aiuto.

Per prevenire futuri crampi e dolori muscolari al piede il consiglio è di utilizzare scarpe di buona qualità ed adatte al vostro tipo di piede, soprattutto per camminare o per correre. Iniziando un programma di attività fisica, soprattutto dopo un lungo periodo di inattività, incominciate con piccoli carichi di lavoro aumentandoli poi in modo graduale.

Un dolore importante e persistente in corrispondenza dell’arco plantare è invece in genere segno di una fascite plantare o di una tendinite del tibiale posteriore, problemi più seri per i quali è indispensabile un consulto con un ortopedico specialista del piede.

Ricorda: nessun dolore alla caviglia e al piede è normale

Sorry, the comment form is closed at this time.