Dott. Raffaello Riccio | Foot | Shape | Function | Postumi di Sbornia da Tacchi Alti (High Heel Hangover)
1623
post-template-default,single,single-post,postid-1623,single-format-standard,ajax_updown,page_not_loaded,

Postumi di Sbornia da Tacchi Alti (High Heel Hangover)

 

Postumi di Sbornia da Tacchi Alti (High Heel Hangover)

Posted by Raffaello Riccio in Allluce valgo, Dita a martello, a maglio, in griffe, dolore al piede, postura, Problemi cutanei piedi, Tacchi alti 03 Aug 2016

Non è un mistero che i tacchi alti non siano grandi amici dei piedi e che col tempo possano causare un gran numero di problemi. Ma è soprattutto il giorno dopo aver indossato a lungo i tacchi alti che le donne avvertono il maggior dolore e disagio ai piedi.

Questa sindrome dolorosa al piede del giorno dopo, causata dall’aver indossato a lungo tacchi alti, è chiamata “High Heel Hangover” (postumi di sbornia da tacchi alti).

Come altri postumi di sbornia, puoi prendere un antidolorifico e rimanere a letto tutto il giorno sperando che il dolore vada via. Ma l’obbiettivo di questo articolo è di fornire qualche consiglio e rimedio per far si che i tuoi piedi si riprendano al più presto.

I Sintomi: dolore e disagio sono i sintomi caratteristici di questa sindrome. Possono essere lievi e fastidiosi, ma anche intensi e invalidanti. Alcune donne non sono in grado di camminare per molte ore, o addirittura per un giorno intero. Il dolore può interessare un punto preciso o più diffusamente tutto il piede; e ciò sembra dipendere dalla struttura del piede e dalla presenza di altri problemi sottostanti quali alluce valgo, dito a martello, metatarsalgia per citarne alcuni. E’ possibile che il piede si gonfi e che la pelle si rompa o si screpoli. Certamente l’entità dei sintomi dipende dalla struttura del piede, dall’altezza dei tacchi e dal tipo di scarpa, e dal tempo per cui si sono utilizzate. Più alto e più sottile il tacco peggiore saranno i postumi di sbornia da tacchi alti.

Così se ti trovi afflitta da questa sindrome del giorno dopo ecco 6 consigli per recuperare presto la forma dei tuoi piedi.

1)  Yoga, Stretching ed esercizi per i piedi. Il tendine di Achille ed il muscolo del polpaccio tendono ad accorciarsi utilizzando i tacchi alti, perciò è importante fare un po’ di stretching. In aggiunta i tacchi alti tendono a piegare in flessione le dita (dita a martello). Lo Yoga è un modo eccellente per fare stretching, ed alcune specifiche posizioni sono ottime per i piedi. Ma tutti gli esercizi di stretching dei muscoli posteriori della gamba possono essere efficaci. Semplici movimenti della caviglia favoriscono la circolazione delle gambe e aiutano a sgonfiarle in caso di ristagno di fluidi alle estremità. E’ sufficiente muovere il piede su e giù, a destra e a sinistra, ed in circolo, o tracciare col piede le lettere di un alfabeto immaginario.

2)  Immergi i tuoi piedi in un pediluvio di Sali.  Oltre ad essere rilassante e ad altre numerose virtù, l’immersione in un bagno di Sale di Magnesio (Sale Inglese) è stato a lungo utilizzata per lenire parti dolenti, specialmente i piedi. Il sale inglese non è un vero e proprio sale, e può essere assorbito attraverso la pelle. Il magnesio è importante per il corpo perché permette di riparare i nostri tessuti, tanto da essere utilizzato in più di 300 reazioni enzimatiche. L’acqua calda permette inoltre la dilatazione dei vasi sanguigni e l’apertura dei pori della pelle. Considera quindi questo tipo di pediluvio per fornire un reale beneficio ai tuoi piedi sofferenti.

3)  Coccola i tuoi piedi. La presenza di unghie dei piedi mal tagliate o di unghie incarnite può causare dolori dopo aver indossato tacchi alti e scarpe a punta. Ed anche una callosità focale spessa può essere causa di dolore. Un buon pedicure può di per se stesso alleviare questi sintomi. Le donne diabetiche devono sempre essere molto caute nel rivolgersi ad un estetista per un pedicure e privilegiare la professionalità per questo tipo di servizi.

4)  Idratare, idratare, idratare. E’ importante mantenere la pelle dei tuoi piedi elastica ed idratata, in quanto aree di rugosità si sviluppano nei punti di pressione e possono diventare dolorose. La parte anteriore del piede (avampiede) riceve la maggior pressione utilizzando tacchi alti, per cui il piede può formare facilmente delle callosità in quest’area. Callosità spesse possono diventare dolorose soprattutto se vanno a fissurarsi e a rompersi. La parte superiore delle dita può sviluppare delle callosità che pure possono essere causa di dolore nell’indossare scarpe chiuse. La parte posteriore del tallone è nota per diventare facilmente infiammata per lo sfregamento e può sviluppare vescicole fastidiose. I prodotti idratanti specifici per i piedi sono spesso i migliori, in quanto la pelle della pianta e della parte inferiore del piede è molto spessa, e presenta uno strato di cute molto più spesso in confronto alla pelle di qualsiasi altra parte del corpo. Le creme a base di urea sono comunemente note per il loro potere idratante. Io consiglio spesso prodotti idratanti contenenti olio di Jojoba, che presenta un’attività anti-micotica ed anche importanti proprietà anti-infiammatorie. Per un’ottimale penetrazione di questi prodotti e bene utilizzarli dopo un pediluvio.

5)  Massaggio profondo. Il massaggio è ritenuto in grado di fornire sollievo dal dolore muscolo-scheletrico, così come di alleviare gli stati d’ansia. I benefici terapeutici del massaggio tissutale profondo risalgono ai tempi antichi e ne esistono dozzine di tecniche diverse. L’arco plantare comprende diversi muscoli che sono intrinseci al piede e lavorano per stabilizzare le dita. Un alterazione dell’allineamento e della biomeccanica può condurre a squilibri  e tensioni muscolari nell’ambito del piede. Un buon massaggio tissutale profondo può anche migliorare la circolazione sanguigna ed alleviare l’edema linfatico.

6)  Indossa sneakers. E’ importante permettere al tuo piede di “riposare” dopo aver indossato a lungo tacchi alti. Potremmo definirla una vacanza dai tacchi.. Come già discusso la parte anteriore del piede è quella che sopporta le maggiori pressioni e sollecitazioni dai tacchi alti ed è possibile per questo sviluppare lesioni nei legamenti che supportano le dita e sviluppare fratture da stress dei metatarsi.  Un paio di sneakers o di scarpe comode ben ammortizzate funzioneranno bene per far riposare il tuo piede, e un paio di calze imbottite aumenteranno il confort. Se non puoi indossare sneakers cerca di limitare almeno il tempo in cui indosserai i tacchi alti, ed utilizza una scarpa comoda nel tragitto per andare e tornare dalla tua destinazione.

 

Caricamento in corso…

Sorry, the comment form is closed at this time.

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie. + Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close