Dott. Raffaello Riccio | Foot | Shape | Function | Il Varismo del quinto dito o Deformità del Sarto (Tailor’s Bunion)
1466
post-template-default,single,single-post,postid-1466,single-format-standard,ajax_updown,page_not_loaded,

Il Varismo del quinto dito o Deformità del Sarto (Tailor’s Bunion) / La deformità del sarto o bunionette

 

Il Varismo del quinto dito o Deformità del Sarto (Tailor’s Bunion)

Posted by Raffaello Riccio in bunionette, Chirurgia del Piede, quinto dito varo, tailor's bunion 10 Feb 2015

Il varismo del quinto dito

o Deformità del Sarto (Tailor’s bunion o bunionette) è una condizione simile a quella dell’alluce valgo, ma che interessa il quinto dito del piede.

La deformità prende il nome dall’abitudine del sarto di  sedere a gambe incrociate per la maggior parte della giornata, per cucire e disegnare indumenti. Sedendo a gambe incrociate una pressione anomala viene esercitata sulle ultime dita del piede, pressione che costringe le dita verso l’interno, in una posizione innaturale. Il risultato può essere una tumefazione molto dolorosa dell’articolazione alla base del quinto dito, con frequente comparsa di una borsite.

In realtà molti pazienti con questo problema soffrono anche di alluce valgo. Infatti si tratta, nella maggior parte dei casi, di condizioni associate e causate da problemi di calzature, soprattutto calzature che costringono molto l’avampiede, come scarpe a punta con tacco alto. Pertanto parliamo di problemi molto più comuni nelle donne che negli uomini.

Quali sono le cause di questa deformità?

Si possono considerare per questa deformità cause intrinseche ed estrinseche:

Le cause intrinseche sono rappresentate da rare condizioni congenite che portano ad una deformazione delle ossa lunghe dell’avampiede (metatarsi). Nei pazienti con questa condizione, uno di queste ossa, il quinto metatarso, è orientato verso l’esterno causando la deformità. In realtà solo una piccola percentuale di pazienti riconosce una causa intrinseca.

Le cause estrinseche sono rappresentate dalla pressione dall’esterno sull’avampiede. Questa pressione è di solito causata da calzature strette, ma possono esistere altre cause, quali alcune posizioni forzate e protratte durante il lavoro (deformità del sarto). In ogni caso la deformità in varo del quinto dito è il più spesso causata dalla pressione estrinseca protratta nel tempo da parte delle calzature.

Quali sono i sintomi?

I sintomi sono soprattutto rappresentati dal dolore causato dalla pressione sulla prominenza del lato esterno del piede. I pazienti di solito hanno dolore solo quando indossano scarpe che sfregano sulla tumefazione infiammata del V dito. In casi meno frequenti si possono verificare problemi più gravi se l’attrito causa interruzione della pelle. In questi pazienti si può creare un’infezione della pelle e dei tessuti sottostanti fino anche ad interessare l’osso (osteite).

Qual è il trattamento?

Il trattamento è inizialmente conservativo (non chirurgico). Va modificata la calzatura, utilizzando scarpe con punta più ampia o quando possibile sandali.

I pazienti che hanno invece sintomi importanti e persistenti, e che non sopportano l’inestetismo della deformità, possono rivolgersi al trattamento chirurgico.

La tecnica che personalmente utilizzo per la correzione di questa deformità è sempre una tecnica percutanea. Si tratta di una metodica generalmente utilizzata per la correzione dell’alluce valgo che si avvale di una piccola strumentazione motorizzata, grazie alla quale vengono effettuati i gesti chirurgici necessari (piccola frattura guidata chiamata osteotomia) su questi piccoli segmenti ossei. I vantaggi sono rappresentati soprattutto dalla possibilità di concedere il carico immediatamente dopo l’intervento, e dai tempi di recupero e di guarigione estremamente ridotti; da non trascurare naturalmente gli evidenti vantaggi estetici legati all’assenza di una cicatrice chirurgica, in quanto l’intervento viene effettuato attraverso un piccolo foro della pelle.

Post a comment

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel sito accetti l'uso dei cookie. + Informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close